NEL LETTO DEL VENTO: 3-mag-2013 WebShake – viaggi

venerdì 3 maggio 2013

Remeber Paris



Ogni volta che ritorno da te
mi avvicino piano piano
strusciandomi contro le tue caviglie sinuose,
Come una gatta vorrei danzare sui tuoi tetti,
rotolarmi lungo i tuoi canali,
sentendo l'acqua che scorre nelle tue vene
mentre il tuo cuore palpita leggero sotto i miei piedi

Ogni volta ti sento mia
eppure come un sogno mi sfuggi
coi tuoi angoli nascosti,
i tuoi scorci da cartolina illustrata,
i vicoli stretti e le scalinate affannose,
i monumenti chiassosi e i musei affollati.
Con un soffio spegnerei la Tour Eiffel
prima di baciarti al buio lungo la Senna
illuminata solo da un pugno di stelle.
Sei bellissima, Parigi,
strega di musicisti, santi, poeti,
fatti stringere un momento fra le braccia,

nuda senza i tuoi lampioni e le crinoline del can-can,
prima di volare via, in silenzio, 
lontano da te.

Blogger templates

Networked Blogs