NEL LETTO DEL VENTO: 1-set-2014 WebShake – viaggi

lunedì 1 settembre 2014

Bretagna - Tour a vela agosto 2014 - L'itinerario e la barca



Il nostro itinerario

Viaggiare in barca a vela significa adattarsi continuamente alle condizioni del vento e del mare, per cui molto spesso l'itinerario che ti eri immaginato a casa, comodamente seduto alla tua scrivania, è destinato a subire pesanti aggiustamenti e cambi di rotta.
Anche il nostro tour a vela della Bretagna, che inizialmente prevedeva la visita dell'isola di Ouessant e della Cote d'Armor, è stato totalmente stravolto dalla tempesta tropicale Bertha, i cui strascichi ci hanno regalato due giornate di vento forza 7 ed una sosta forzata nel porto di Lorient. 

Non ci siamo fatti scoraggiare e, dopo aver riprogrammato il nostro giro, abbiamo approfittato dello stop imprevisto per visitare la splendida città di Vannes e gli allineamenti di Carnac.

Scesi a patti col meteo, ecco quale è stato il nostro itinerario alla fine delle nostre 2 settimane di navigazione:

Ouessant, anche questa volta, è rimasta un sogno, che però ci dà la scusa per ritornare a navigare in questo meraviglioso mare!







PADI - La nostra barca

Navigare in Bretagna significa affrontare condizioni di navigazione spesso complicate, anche a causa del meteo e delle correnti. E', quindi, fondamentale avere una barca in perfette condizioni di efficienza che vi garantisca non solo confort di navigazione, ma anche sicurezza e affidabilità con mare formato e vento sostenuto.
Padi nel porto di Concarneau (la prima da destra)
Per il noleggio ci siamo affidati alla AC-Atlantic Concept Voile, della quale avevamo letto ottime recensioni. La società ha base del Porto di Kernevel, che si trova a Larmor Plage, vicino a Lorient ed è, quindi, un ottimo punto di partenza sia per veleggiare nella Bretagna meridionale che per risalire verso nord.  
Fra le barche messe a disposizione, abbiamo scelto di affittare un Sunfast 3200, prodotto dal cantiere Jeanneau. 
Mai scelta fu più azzeccata: la nostra Padi (questo il nome della barca), si è comportata perfettamente a tutte le andature: stabile, sicura e performante  in qualsiasi condizioni di vento e di mare, anche nelle manovre in equipaggio ridotto. E' soprattutto alle portanti che ha dato il meglio di sè, regalandoci momenti di incredibile divertimento, merito anche del gioco di vele in dotazione, che comprende ben 2 spinnaker, di cui uno "terzarolabile".
Seppur spartana negli allestimenti interni, dopo averci vissuto per due settimane in quattro persone, posso dire che garantisce comunque una buona vivibilità.
Una bellissima esperienza di navigazione che spero ripeteremo al più presto!




Blogger templates

Networked Blogs